You are here: Home

NO ALLE TRIVELLAZIONI ALLE TREMITI

Written by  admin Published in AMBIENTE Wednesday, 10 February 2016 08:34
Rate this item
(0 votes)

Sembra sorridere felice la statua di Padre Pio dai fondali delle Isole Tremiti perchè finalmente è arrivata la buona notizia: la società autorizzata dal Governo ad iniziare le trivellazioni per la ricerca di petrolio al largo delle Isole Tremiti, ha rinunciato a farlo, avendo  cambiato  nel tempo trascorso per l' ottenimento dei permessi, le proprie politiche industriali e societarie.

I giornali di stamani, tra i quali "L' Immediato",  riportano la notizia:

Addio trivelle al largo Isole Tremiti, la Petroceltic rinuncia alla ricerca dei giacimenti

La società Petroceltic ha presentato al Mise istanza di rinuncia in merito al permesso di ricerca nel Mare Adriatico meridionale, a largo delle isole Tremiti. Lo annuncia la stessa società, che sottolinea come "essendo trascorsi 9 anni dalla presentazione dell'istanza, periodo durante il quale si è registrato un significativo cambiamento delle condizioni del mercato mondiale, Petroceltic Italia ha visto venir meno l'interesse minerario al predetto permesso". Il Mise accoglie "con rispetto" la rinuncia della Petroceltic al permesso di ricerca al largo delle Tremiti. Si tratta, spiega, "di un passo indietro che risponde ad esigenze industriali strategiche della società di cui il ministero prende atto".
"Spero adesso che, grazie anche a questa scelta - dice il ministro Federica Guidi - venga messa una volta per tutte la parola fine a strumentalizzazioni sul tema delle attività di ricerca in mare che erano infondate già prima e che lo sono, a maggior ragione,dopo la decisione della Petroceltic".

Le reazioni

Immediate le dichiarazioni da parte del governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano e del sindaco di Foggia, Franco Landella. "Una grande vittoria - il commento dell'ex sindaco di Bari -. Vengono premiati il nostro modo ragionevole, intelligente, l'unità del popolo pugliese con il popolo italiano. Dove non era arrivato il buon senso di alcuni, è invece arrivata la saggezza della società Petroceltic che ha deciso di rinunciare al permesso di ricerca a largo delle Isole Tremiti. Scopriamo oggi dal comunicato della Petroceltic che anche per loro l'operazione non era economicamente conveniente, come avevamo sostenuto in tanti all'epoca in cui il permesso di ricerca era stato rilasciato. Adesso andiamo avanti, più forti di prima, verso il referendum".

"La rinuncia della società “Petroceltic Italia” - ha detto il primo cittadino del capoluogo dauno - al permesso per la ricerca di idrocarburi al largo delle Isole Tremiti è una bella notizia per la provincia di Foggia, per la Puglia e per l’intero Paese. È una bella notizia per la difesa dell’ambiente, per la tutela della nostra straordinaria industria turistica ed anche per la battaglia civica, con in testa il movimento “No triv”, ed istituzionale avviata nei mesi scorsi su questo tema strategico. Il fatto che l’istanza di rinuncia presentata al Ministero dello Sviluppo Economico muova da motivazioni che riguardano il venir meno dell’interesse in ragione del mutamento delle condizioni del mercato mondiale, non incide sulla validità delle ragioni politiche poste alla base della mobilitazione referendaria – a prescindere dalla formulazione del quesito – nata sulla base della richiesta di regolamentare in modo più puntuale il rapporto tra Governo e Regioni in materia di politica energetica. Si tratta di una questione che resta di stretta attualità, perché attiene il diritto delle comunità ad essere parte attiva nella scelta del proprio modello di sviluppo e nella definizione della sua coerenza con le vocazioni dei territori".

Read 4729 times Last modified on Thursday, 28 July 2016 19:05

I nostri contatti :)