You are here: Home

BOVINO – IN ANONIMATO SI CHIEDE RISPETTO DELLE REGOLE

Written by  ADMIN Published in Cosa succede in Comune.... Friday, 17 June 2016 09:41

   Non c’è solo puzza di nafta o gasolio fatto uscire da qualche cisterna, fusto  o deposito nella villa comunale di Bovino e sversato  a cielo aperto  alle spalle della chiesa per cui occorre l’ immediata verifica per il rischio di autocombustione;

 

   non c’è solamente lo sfregio degli alberi  e dei lampioni nella parte bassa della villa  come non ci sta solo l’ abbandono della fontana antistante la chiesa di Sant’ Antonio nella quale i ragazzini si divertono a scalare  sull’ acciottolato rappresentativo di un centro storico abbandonato a se stesso;

 

     così come non ci sono, in villa,  solo porte di campi di calcio più comode di quelle della biblioteca o della stessa chiesa verso cui i ragazzini indisturbati possono indirizzare le pallonate sempre più potenti e  scaricare le tensioni degli Europei di calcio 2016;

 

   così come non ci sono, sempre in villa, percorsi più belli per ciclisti (non tanto ragazzini) che scansano   a malapena  i traguardi mobili costituiti da vecchietti o bambini che stanno perdendo quella tranquillità che la villa ha da sempre offerto ai Bovinesi e villeggianti, interpretando così il divieto di accesso alle biciclette senza ciclista (mentre quelli col ciclista possono entrare) ;

 

   così come non ci sono posti più comodi e belli per portare a passeggio cani e gatti, dalle stazze sempre più grandi , dall’ aria sempre più minacciosa perché più vien dimostrata l’ aggressività dell’ animale, più ne gode il proprietario che non si preoccupa nemmeno delle conseguenze  gravissime  se l’ aggressione di un cane si scaricasse su un bambino o su una persona anziana ed indifesa;

 

   non c’ è nemmeno  il divieto di urinare  all’ aria aperta in uno dei giardini più belli della zona e che tanti altri paesi c’ invidiano.

 

C’è, purtroppo,  la consapevolezza di chi, forse, non riuscendo a far sentire queste preoccupazioni alle autorità preposte o alle persone stesse che trasgrediscono le regole che ci sono e che sono ben visibili, si rivolge a noi  in incognito,  ai media, alla stampa senza quel coraggio di firmarsi: è un grave sintomo questo …  c’è paura di parlare…c’è omertà e quindi complicità !!.

         Non è  difficile intuire la provenienza dello scritto  per evidenti  apparentamenti  a persone che hanno fatto politica locale;  non pubblichiamo lettere anonime quando queste hanno finalità nascoste e negative. 

Questa volta facciamo l’ eccezione perché suoni come campanello d’ allarme a che vengano presi provvedimenti urgenti per la salvaguardia dell’ incolumità e  della salute cittadina.

 http://www.nardino.it/images/BOVINO/bovinovilla/omert%C3%A01.jpg     Pubblichiamo perché per noi non è anonimo chi ci ha inviato la lettera e perché non si può rimanere indifferenti di fronte a quanto sta accadendo.

 Questa è  la lettera e le fotografie che ieri abbiamo ricevuto per posta ordinaria: 

Read 7185 times Last modified on Sunday, 02 October 2016 09:46

I nostri contatti :)